Pensioni usuranti e precoci: quali requisiti

Home»Articoli»Pensioni usuranti e precoci: quali requisiti
pensioni usuranti

Pensioni per precoci e usuranti, quali sono i requisiti?

Chi svolge mansioni gravose può ottenere in alcuni specifici casi un anticipo per la pensione.

Scopriamo come funzionano le pensioni per i lavoratori usuranti e le ultime notizie pensioni precoci e usuranti.

Pensioni per precoci e usuranti: quando si rientra nella categoria

Alcune categorie di lavoratori che svolgono lavori molto pesanti e faticosi sono tutelati dal decreto 67/2011.

Questo decreto ha modificato la normativa per il diritto alla pensione dei lavori usuranti e gli anticipi sulla pensione, novità pensioni precoci e usuranti hanno risentito solo in parte della riforma Fornero.

La prima differenza nel conteggiare se si ha il diritto alla pensione è capire quali sono le mansioni usuranti e non fare l’errore di confonderle con i lavori gravosi.

Chi sono i destinatari delle pensioni per precoci e usuranti

I lavoratori precoci sono tutti coloro che hanno lavorato per almeno un anno prima del compimento dei 18 anni, per questo sono detti precoci.

Secondo le news pensioni precoci e usuranti ai precoci si applica la famosa quota 41: Pensione Quota 41: come funziona, requisiti e calcolo.

Per i lavoratori usuranti le news pensioni precoci e usuranti, per i secondi le categorie sono diverse e prevedono lo svolgimento di specifiche mansioni per poter maturare il diritto alla pensione.

Queste prime differenze inseriscono così differenze tra le pensioni precoci e usuranti.

Pensioni per precoci e usuranti, i requisiti

Come detto i lavoratori precoci possono richiedere per la pensione la quota 41, ma quali sono invece le ultime notizie per gli usuranti?

Sono riconosciuti lavoratori usuranti i lavoratori dipendenti che, secondo il decreto 67, abbiano svolto mansioni attribuibili a 4 specifiche categorie.

ACCEDI ORA al gruppo Facebook Io Investo. Ogni giorno trovi video analisi di titoli azionari, approfondimenti, supporto e assistenza.

Lavoratori usuranti, chi vi ricade?

La prima categoria dei lavoratori cui si applicano le regole delle pensioni precoci e usuranti sono tutti coloro che hanno lavorato in miniere, cave, gallerie o come palombari e a contatto con cassoni ad aria compressa.

Ancora, chi ha lavorato ad alte temperature o in spazi ristretti e chi è stato in contatto con amianto o ha lavorato con il vetro cavo.

La seconda categoria che rispetta i requisiti per le pensioni per precoci e usuranti sono tutti coloro che hanno svolto, o svolgono, lavori notturni e nello specifico:

  • lavori a turni di almeno 6 ore e per non meno di 64 ore annue
  • lavori di almeno 3 ore nell’intervallo tra mezzanotte e le 5 della mattina e per un intero anno

Terza categoria di lavoratori usuranti sono gli impiegati alla linea catena, in particolare lavori molto ripetitivi, a flusso continuo o a scatti, queste attività sono ben allegate all’allegato 1 del decreto 67.

pensioni usuranti
Fonte: Solo pensioni

Ultima categoria sono tutti i lavoratori che conducono veicoli con capienza non inferiore a 9 posti e destinati al servizio pubblico di trasporto collettivo.

Per quanto devo lavorare per avere la pensione usuranti?

Forse è questa la domanda che tutti si pongono.

La risposta la dà la legge 232 del 2016.

Per rientrare nella categoria dei lavoratori usuranti e quindi fare domande per le pensioni usuranti è necessario che le quattro mansioni sopraindicate le abbiate svolte per almeno 7 anni negli ultimi 10 anni di attività.

In alternativa, per metà della vita lavorativa complessiva.

Ultime notizie lavoratori usuranti

Secondo la legge 205 del 2017 bloccando l’adeguamento alla speranza di vita.

In questo modo, tutti i lavoratori con almeno 30 anni di contributi e 7 anni di attività usuranti negli ultimi 10 anni possono andare in pensione fino al 31 /12/ 2022 con 66 anni e 7 mesi di età.

Per le pensioni usuranti continua a valere il meccanismo delle quote, approfondiamo.

Vuoi ottimizzare la tua pensione? Fai il Check-up della tua situazione in autonomia e senza stress.

Pensioni per precoci e usuranti

Per i precoci come detto valgono regole diverse, ma quando può andare in pensione chi svolge lavori usuranti?

Il diritto alla pensione si matura al compimento di 61 anni e 7 mesi di attività e possedendo almeno 35 anni di contributi.

Per chi è autonomo è richiesto un anno in più.

Quindi secondo le ultime notizie pensioni usuranti è necessario che cumulando contributi ed età si raggiunga quota 97,6.

Danilo Zanni

210308 Corsi_Webinar

Webinar Gratuito

Scopri il metodo pratico per aumentare la tua pensione futura di oltre il 50% al mese.

Webinar Gratuito