Pensione lorda e netta quanto si riduce l’assegno?

Home»Articoli»Pensione lorda e netta quanto si riduce l’assegno?
Pensione lorda e netta

Pensione lorda netta, quanto influiscono le tasse?

Sempre più basse, ma quanto pesano e quali sono le trattenute su pensione?

Tra pensione lorda e netta la differenza può arrivare anche a quasi 1.000€.

Con tasse e addizionali l’assegno si riduce ancora di più, ma come funziona?

Scopriamo dalla pensione lorda come si calcola il netto e quali sono tutte le trattenute su pensione.

Se siete prossimi alla pensione o già la percepite conoscere il valore della tasse sulla pensione lorda vi consente di capire se la pensione netta sarà sufficiente.

Fare questo calcolo pensione vi consente anche di capire se state percependo il giusto importo per il vostro assegno, perciò non indugiamo e procediamo a capire come si calcola la pensione netta.

Calcolo della pensione netta da lordo: formula e variabili per il calcolo

Le pensioni sono considerate reddito da lavoro e per questo sono soggette come questo ad imposizione fiscale, ma come funziona la tassazione delle pensioni?

Il meccanismo per il calcolo pensione netta da lorda è facile.

Sono 3 le variabili da considerare per il calcolo:

  • Irpef
  • Addizionali regionali e comunali 
  • Eventuali detrazioni

Eh si, oltre alle altre trattenute su pensione vanno considerate anche le addizionali regionali e comunali che determinano a seconda della zona di residenza la diversa imposizione fiscale.

Nel calcolo pensione sostituto d’imposta è l’INPS, è lei che calcola la pensione netta dal lordo.

Per fortuna le tasse si applicano solo sulle pensioni previdenziali, mentre per le assistenziali (per esempio invalidità civile, assegno sociale) non è prevista (ancora) tassazione.

Considerate queste variabili, ecco le formule da usare per il calcolo della pensione netta.

Come e quanto impatta l’irpef calcolo pensione?

Dalla vostra pensione lorda dovrete togliere: Irpef e addizionali e aggiungere eventuali detrazioni.

Pensione lorda – (Irpef + addizionali – detrazioni Irpef) =Pensione netta

Ma come si procede al calcolo delle trattenute su pensione, e per le detrazioni come funziona?

Non tutti infatti hanno la possibilità di sfruttare le detrazioni e non tutti pagano le tasse, esiste infatti una NO tax area.

Influenza dell’Irpef sul calcolo pensione

Per il calcolo pensione netta dal lordo una prima variabile da considerare è l’Irpef, no, neanche dopo il lavoro ve la scrollate di dosso.

Ma vediamo come funziona e quanto impatta l’irpef calcolo pensione.

Come vedremo l’Irpef calcolo pensione è tra le trattenute sulla pensione che più riduce l’assegno.

Calcolare Irpef su pensione lorda prevede che, a seconda del reddito, si applichino le specifiche aliquote, rivediamole.

Le aliquote irpef calcolo pensione sono le consuete ripartite per scaglioni in base al reddito e sono le seguenti:

  • 23% per un reddito sotto il 15.000€
  • 27% per un reddito tra 15.000 e 28.000€
  • 38% per chi ha tra i 28.000-55.000€
  • 41% per lo scaglione di reddito tra 55.000-75.000€
  • 43% per un reddito superiore ai 75.000€

Il calcolo Irpef su pensione lorda quindi dipende dalle fasce in cui ricade il vostro reddito totale.

Ecco un esempio del calcolo delle trattenute sulla pensione partendo proprio dall’Irpef.

Per esempio chi ha una pensione di 80.000€ quanto paga di trattenute?

3.450€ quella fino al 27%, pesa 3.150€ e va a tassare i 13.000€ successivi per la fascia del 38% e poi dobbiamo applicare ai successivi 27.000€ che superano l’aliquota per un totale di 10.260€, mentre nella fascia dei 20.000€ abbiamo il 41% per 8.200€ e per l’ultimo scaglione dovremo togliere 2.150€.

Il totale del calcolo Irpef su pensione lorda pesa fino a 27.570€, belle le tasse!

Una riduzione che si fa più alta se il pensionato possiede altri redditi perché infatti il reddito da pensione si cumula e forma un unico imponibile Irpef.

ACCEDI ORA al gruppo Facebook Io Investo. Ogni giorno trovi video analisi di titoli azionari, approfondimenti, supporto e assistenza.

No tax area

Dal 2017 è stata aumentata la soglia no tax area.

Per chi percepisce una pensione sotto gli 8.000€ non si applica alcuna tassazione, in questo caso infatti la detrazione supererebbe l’imposta sul reddito.

Pensione netta dal lordo

come si calcola la pensione netta

Come detto, nel calcolo pensione netta da lordo entrano nel calcolo trattenute su pensione che dipendono anche dalle addizionali regionali e comunali, entrambe si applicano, o meglio, sono sottratte dall’assegno.

Anche queste non bisogna dimenticare quando si calcola pensione netta.

Queste dipendono dalla vostra residenza e ogni regione decide periodicamente l’importo entro i limiti fissati dalla legge.

Ad esempio, per Roma l’addizionale comunale è dello 0,9%, mentre la regionale è più complessa, si parte dall’1,73% per arrivare seguendo gli scaglioni Irpef al 3,33% per redditi oltre i 75.000€.

Ultima variabile da considerare nel calcolo pensione netta dal lordo è la detrazione, a quanto ammonta?

Precisiamo subito che se siete tra coloro che percepiscono un reddito di 55.000€, non avete alcuna detrazione.

Da pensione lorda a netta si applica la seguente formula.

Di nuovo nel passaggio al netto pensione, da lordo bisogna calcolare in quale fascia di reddito ricadete.

Se avete un reddito sotto gli 8.000€ allora avrete la possibilità di portare in detrazione 1.880€, come detto non avete tasse, perchè l’irpef sarebbe pari a 1.840€.

Vediamo invece le detrazioni da considerare per redditi superiori per il nostro calcolo pensione netto lordo.

Se avete tra gli 8.000 e i 15.000€ la formula è la seguente:

1297+[583×(15000–reddito complessivo)/7000]

Mentre per il calcolo pensione lordo/netto, la detrazione, se avete un reddito tra i 15.000€ e 55.000€, si procede con la formula successiva:

1297×[(55000–reddito complessivo)/40000

Invece vi ricordo che, se lavorate ancora anche dopo la pensione, non potete sommare la detrazione per redditi da pensione con quella sui redditi da lavoro.

Calcolo pensione netta dal lordo, un esempio

Vediamo il calcolo pensione netta dal lordo e capiamo quanto concretamente l’assegno si può ridurre per le tasse su pensione lorda.

In questo caso nel passaggio dal calcolo pensione lorda da netto mensile dobbiamo iniziare considerando il reddito complessivo.

Siete pronti a vedere come si calcola la pensione netta dalla lorda?

Ipotizziamo un reddito di 26.000€ su tredici mensilità, come dico sempre la tredicesima ve la siete guadagnata, in questo caso la pensione lorda sarebbe di 2.000, ma cosa cambia nel calcolo pensione lorda netta?

A tale reddito andiamo subito a togliere la prima variabile l’Irpef.

Sui primi 15.000€ applichiamo Irpef del 23%, sui restanti 11.000€ il 27%.

Le tasse su pensione lorda raggiungono già i 6.420€.

A questo punto procediamo con il calcolo trattenute sulla pensione determinate dalle diverse addizionali, regionale e comunale, per il nostro romano 449€ regionale e 234€ comunale.

Infine, e per fortuna, ri-aggiungiamo qualcosa grazie alle detrazioni altrimenti siamo oltre i 7.000€ di tasse che trasformano seriamente una media pensione lorda netta molto povera.

Prima di sapere l’importo della pensione lorda netta ecco la formula precisa per le detrazioni: 1297 x [(55000-26000)/40000]=940,33€.

Nel calcolo della pensione lorda/netta alla differenza di 6.164€ ottenuta con il precedente calcolo delle trattenute sulla pensione dobbiamo aggiungere quest’ultima variabile.

Il totale che emerge dal calcolo della pensione netta da lorda comporta che la nostra pensione lorda arriva netta a circa 19.836€.

Un calcolo dal lordo netto mensile, conteggiando 13 mensilità, pari all’incirca a 1525€.

Insomma, una differenza importante che bisogna tener in conto e valutare in modo da arrivare preparati al momento della pensione integrando con altri redditi.

E voi cosa ne pensate della differenza tra pensione lorda e netta?

Danilo Zanni

210219 Corsi_Checkup

Check-up pensione

Vuoi ottimizzare la tua pensione? Fai il Check-up della tua situazione in autonomia e senza stress.

Fai il check up

I commenti sono chiusi.

  1. Ezio
    Marzo 9, 2021

    Provate a fare un calcolo su due pensioni prima con 27900 euro lorda, la seconda con 28100 euro lorda, il risultato è assurdo,sempre restando che con le nuove trattenute sono dei ladri.

  2. dazio
    Marzo 8, 2021

    Percepisco due pensioni Inps, la prima pensione dal 1 gennaio 2021 pensione quota 100, la seconda pensione trattasi di riversibilità in pagamento dal 1994. Il cedolino pensione l’ Inps ha calcolato trattenuta Irpef al 41% sul totale lordo, anzichè calcolare l’aliquota progressiva. Esito negativo per le mie richieste di chiarimenti all’Inps, sia callcenter, di persona e varie mail. Come è possibile che Inps calcoli al 41% sul totale ? Come posso risolvere ? grazie

    • In Pensione
      Marzo 8, 2021

      Ciao Dazio, in questo caso prova a rifissare un appuntamento con INPS e valutare con loro se proprio non si può fare nulla e a cosa possa essere dovuto questa aliquota.
      Ricorda che la pensione è considerato come reddito da lavoro e forse la tua pensione e le diverse entrate ulteriori che hai ti portano il reddito all’aliquota del 41%.
      Fissa un incontro con INPS.
      Grazie e tienici aggiornati.

  3. mauro
    Febbraio 28, 2021

    per chi e occupato a partime con uno stipendio netto di 1000 euro mensili nell’ capo luogo lombardo e nella situazione imps con data del pensionamento e lordo mensile stimato di 1150 euro mensile nella realta’ a quanto ammonterebbe l’assegno mensile? non posseggo altri redditi e co coniuge a carico

    • In Pensione
      Marzo 3, 2021

      Ciao Mauro, fai anche un check up gratuito della tua posizione, purtroppo ogni situazione come ripetiamo spesso è molto personale e la pensione è il risultato dell’intera storia contributiva.
      Per ogni dubbio scrivici anche nella sezione contatti.

  4. Lino
    Febbraio 24, 2021

    Buongiorno non sono un matematico, andato in pensione ottobre 2020 i cedolini nel 2021 si sono abbassati di 116€. Nel 2020 il calcolo Irpef era calcolato con la no tax area e la trattenuta è passata da 380 a 460.

    • In Pensione
      Febbraio 24, 2021

      Ti ringrazio Lino, purtroppo con la tassazione bisogna prestare molta attenzione, come scritto dipende anche da dove si risiede e dagli altri redditi percepiti. Grazie per il tuo commento.