È uscito il libro "Pensione Ricca Pensione Povera" + Video Corso in 18 moduli
menù

Pensione di vecchiaia Inpdap a che età si esce?

5 Ottobre 2020

Se anche voi appartenete alla gestione exINPDAP scopriamo i requisiti necessari per l’accesso alla pensione di vecchiaia INPDAP.

In genere tutti i dipendenti pubblici potevano contare su un età pensionabile più bassa.

Ma è ancora così nonostante la riforma intercorsa negli ultimi anni sull’INPDAP pensione di vecchiaia quando arriverà?

Quali sorprese dobbiamo aspettarci?

INPDAP pensione di anzianità

La gestione INPDAP è stata nel 2012 accorpata alla gestione INPS.

Quindi anche per i dipendenti pubblici ogni attività viene gestita dal noto istituto ed è qui che si presenta la domanda per la pensione.

La pensione di anzianità e ancora di più la pensione anticipata INPDAP al pari delle altre pensioni viene costruita direttamente dal dipendente.

L’aliquota contributiva è pari al 33% per i dipendenti delle amministrazioni e del 32,65% per i dipendenti degli enti locali, ASL e simili.

Come anche per il settore privato esiste un massimale oltre il quale si ha un contributo a carico direttamente del dipendente e dell’1% che è di valore solo solidaristico.

Ma quali sono i requisiti pensione INPDAP?

Per accedere alla pensione di anzianità ad oggi dobbiamo essere chiari che i requisiti pensione dipendono dalla categoria cui si fa riferimento.

Le pensioni di anzianità INPDAP saranno diverse se si appartiene al settore sicurezza e difesa rispetto a chi invece è un dipendente o ancora se è un docente.

Ugualmente saranno diverse nell’importo oltre che nell’accesso nel caso si appartenga al regime contributivo o al retributivo.

Ad esempio dei requisiti di accesso più agevolati per militari, polizia, vigili del fuoco ne abbiamo parlato qui:Pensioni comparto sicurezza un anticipo al merito. 

Le forze dell’ordine accedono ad un’età più bassa.

Diversi sono i requisiti per i docenti che andranno in pensione il 1° settembre dell’anno in cui la domanda viene accettata.

Anche però per i dipendenti pubblici possiamo tirare un po’ le somme di quella che è in via generale per l’INPDAP l’età pensionabile ad oggi con il sistema contributivo.

Requisiti pensione INPDAP

Per accedere alla pensione di anzianità è necessario ad oggi aver compiuto 67 anni e non vige più differenza se uomini o donne, dal 2018 sono stati parificati.

Tale data se siete neo assunti sicuramente non sarà quella a cui andrete in pensione poiché come per le altre pensioni anche per la pensione INPDAP vi è l’adeguamento alla speranza di vita.

Oltre all’età per la pensione di anzianità è necessario avere all’attivo almeno 20 anni di contributi.

Per chi appartiene al sistema contributivo i requisiti pensione inpdap applicano una condizione alla consegna della pensione: l’assegno non dovrà essere meno di 1,5 volte l’assegno sociale minimo dell’INPS.

Se l’assegno fosse inferiore dovranno aspettare i 71 anni e far valere almeno 5 anni di contributi effettivi.

Possono andare con anche solo 15 anni di contributi particolari categorie:

  • chi ne contava 15 nel 1992
  • coloro che erano alla data in prosecuzione volontaria
  • i cosiddetti “precari” coloro che hanno un’anzianità contributiva di 25 anni che però hanno avuto un impiego pubblico per almeno 10 periodi di durata inferiore alle 52 settimane.

Fanno fede infatti per queste categorie le poco note “Deroghe Amato”.

Alla pensione di vecchiaia si può accedere solo una volta cessata l’attività da dipendente.

Pensione anticipata INPDAP

Ma quando si accede alla pensione anticipata INPDAP prevede anche in questo caso un numero di contributi minimo ma alcun requisito per età pensionabile.

Si può andare in pensione se ad oggi si hanno all’attivo 42 anni e 10 mesi di contributi se uomini.

Le donne accedono alla pensione anticipata inpdap con 41 anni e 10 mesi.

Pensione di vecchiaia Inpdap

Tale requisito è stato modificato, nel 2019 e anche nel 2020 dovevano essere 43 anni e 3 mesi e 42 anni e 3 mesi.

Una rivalutazione legata all’aspettativa di vita anche per la pensione anticipata inpdap, bloccata però per questi due anni dal decreto n°4 di gennaio 2019, ma che temiamo rimarrà un’eccezione e varrà fino solo al 2026.

Pensione anticipata INPDAP una via di mezzo

C’è per la pensione anticipata inpdap una particolare misura che se non ricadete nelle categorie anzidette (sicurezza,docenti, categorie speciali) vi permette ancora di andare in pensione prima.

Vi è la possibilità di andare con 64 anni e 20 anni di contributi effettivi se siete iscritti al sistema pubblico e senza alcuna contribuzione antecedente e se potete contare su un assegno minimo di 1.288,78 € mensili ossia 2,8 volte l’assegno sociale.

Il problema maggiore della pensione di vecchiaia INPDAP

Nel caso della pensione di anzianità INPDAP non è tanto nei requisiti pensione ormai uguali per INPDAP e INPS quanto nell’assegno.

Purtroppo il sistema pubblico risente di percentuali di crescita definite, determinate da scatti e dal superamento di concorsi spesso rari e di difficile preparazione.

Per questo le pensioni dei dipendenti pubblici corrono il rischio che seppur più certe saranno più basse rispetto alle pensioni del settore privato.

Le riduzioni potrebbero essere anche maggiori se si opta per quota 100, per questo si consiglia di pianificare una consulenza previdenziale.

In basso una stima delle riduzioni svolta dal Messaggero.

Pensione di vecchiaia Inpdap

In questo caso la miglior risposta è cominciare a costruirsi e accantonare un piccolo capitale attraverso la pensione complementare.

Per alcune specifiche categorie esiste ance un fondo negoziale da non sottovalutare, se non sapete di cosa sto parlando potete anche leggere qui: Pensione Integrativa, tutto quello che c’è da sapere.

Se volete approfondire e accedere a specifici strumenti per capire come e quanto accantonare nel tempo potete scoprire tutto nel corso.

Video corso “Check-up pensionistico” dove ti spiego esattamente i passi da fare per ottimizzare la tua situazione pensionistica e per scoprire se hai bisogno di correre ai riparo oppure no (prima che sia troppo tardi!)

Danilo Zanni

Lascia un Commento

0Commenti

    Lascia un commento